Dicono su Rosario Pipolo

Rosario Pipolo (foto di Alessandro Romiti)

Da Wikipedia France (voce Mostre de Venise): “La zone du Lido retrouve une nouvelle vie en accueillant des événements et des concerts de rock sur le piazzale face au Casino et, grâce à une nouvelle initiative, « CinemAvvenire », Pontecorvo amène les jeunes à vivre le festival en tant qu’acteurs de la manifestation en instituant le premier jury des jeunes, lequel attribue le prestigieux prix Anica-Flash à la meilleure première œuvre. Son président, Rosario Pipolo (aujourd’hui journaliste), est un étudiant de la faculté de langues de l’université Federico II de Naples qui réalise des courts-métrages”.

Da Videomarta-Tgcom (5 novembre 2008): “Il blog in questione è quello di Rosario Pipolo, giornalista impertinente che si prende poco sul serio. Il suo spazio, creato su wordpress esisteva in realtà già prima della nascita di A lezione di web con Videomarta ma non c’è dubbio che negli ultimi mesi è cresciuto in maniera importante (…)”.

 

La Repubblica, 31 marzo 2000: Proiezione della copia restaurata di La Dolce vita. Un evento che si inserisce nella rassegna “Fellini 2000” realizzata in collaborazione con Regione, Provincia e la “Fondazione Fellini” di Rimini. “Il film è solo la prima di una serie di iniziative dedicate al grande regista”, annuncia Rosario Pipolo, organizzatore della serata. “In seguito sono previste diverse attività, tra cui un concerto con le musiche di Nino Rota, una mostra sull’arte di Fellini, oltre ad un convegno con l’Università Federico II a cui parteciperà anche lo storico napoletano Romeo De Maio”.

 

Cronache di Napoli, 31 marzo 2000: (…) “Fellini 2000 – ci spiega l’organizzatore Rosario Pipolo – rappresenta solo il primo di una serie di appuntamenti che si succederanno sul nostro territorio dedicati all’indimenticabile cineasta. Questa sera proietteremo la copia restaurata da Mediaset de ‘La dolce vita’. Questo progetto, che io stesso porto avanti con passione e cura, è molto più di un semplice omaggio alla sua memoria. È un carrozzone itinerante con una serie di appuntamenti (cineforum, mostre, conferenze, concerti…) che vuole catalizzare l’attenzione verso la produzione di un cinem che ci ha fatto sognare nell’ultimo Cinquantennio. L’arte cinematografica di Fellini ha lasciato tracce indelebili persino in una cultura impermeabile come quella Hollywoodiana, spesso fortemente scettica nei confronti delle innovazioni”.

 

Il Corriere della Sera, 31 marzo 2000: (…) «Partiamo dal Sud – spiega Pipolo – per proseguire questa serie di appuntamenti in altre città campane. Stiamo per allestire un convegno alla Federico II, un concerto di musiche di Nino Rota, una mostra felliniana a Napoli nonché un video sul rapporto tra la città e il regista».

 

Il Mattino, 30 marzo 2000: (…) Obbligatorio dunque cominciare proprio a Cinecittà la «Giornata Fellini» (…) mentre per domani, ad Acerra, è in programma la proiezione del restaurato «La dolce vita» (ore 20, Cinema Teatro Italia) nell’ambito del progetto Fellini 2000.

 

Il Mattino, 25 febbraio 1999: Omaggio ad Annibale Ruccello questa sera alle 20 nella sala Gemito (Galleria principe Umbero di Napoli). Nell’ambito della rassegna del video napoletano “‘O Curt 99” sarà presentato il cortometraggio “In…Quadrature”, scritto e diretto da Rosario Pipolo e liberamente tratto da “Mamma” di Annibale Ruccelllo. Il video ha partecipato con successo all’edizione ’96 del Festival Nazionale del Cortometraggio “Monique Barberini” di Pescara in occasione del decennale della prematura scomparsa del drammaturgo napoletano.

 

Cronache del Mezzogiorno, 25 febbraio 1999: (…) Ieri è stato presentato per la prima volta nella nostra città il cortometraggio “In… Quadrature”, scritto e diretto da Rosario Pipolo e liberamente tratto da “Mamma” di Annibale Ruccello. Il video ha partecipato con successo all’edizione 1996 del Festival Nazionale del Cortometraggio “Monique Barberini” di Pescara in occasione del decennale della prematura scomparsa del drammaturgo napoletano. “Un video che nasce dall’esigenza di rendere omaggio a questo indimenticabile autore-attore estrapolando dalla pièce Mamma (1986) il grottesco monologo délla telefonata – sottolinea Rosario Pipolo.

 

Il Roma, 24 febbraio 1999: NAPOLI. “‘O Curt”, rassegna del cortometraggio napoletano, giunge quest’anno alla sua III edizione. L’organizzazione è curata dal Centro Giovanile Santa Sofia del Comune di Napoli in collaborazione con l’associazione culturale “Porte Invisibili” (…) La rassegna si conclude domani con la proiezione di “In..quadrature”, omaggio ad Annibale Ruccello, scritto e diretto da Rosario Pipolo. Al termine dei diversi cicli di proiezione sono previsti incontri con gli autori. freccia_avanti

freccia_indietro

Leave a Comment