I 60 anni di Charlie Brown!

I 60 anni di Charlie Brown!

I Peanuts

Pochi personaggi nati dalla fantasia riescono a non invecchiare mai. Charlie Brown e i Peanuts di Charles M. Schulz (1930-2000) ci sono riusciti per due motivi: hanno dimostrato che una striscia a fumetti può raggiungere momenti di lirismo alto, ricongiungerci alla riflessione, catapultarci a capo fitto nel mondo dei bambini e divorare la nostra paura di essere cresciuti troppo in fretta, abbandonando per strada la solita sindrome di Peter Pan. Charlie Brown, apparso per la prima volta il 2 ottobre 1950, compie 60 anni e non li dimostra.

 

PEANUTS – In principio questa sarabanda di micro personaggi era Little Folks, poi è diventata Peanuts solo per dire che sono “noccioline” da sgranocchiare, cose insignificanti. Altro che banalità, dietro il “bambino dalla testa tonda” e i suoi amici, incluso Snoopy superstar, ci sono tante stuzzicanti riflessioni, dai temi sociali alla psicologia freudiana, dagli assilli della filosofia contemporanea alle demarcazioni storiche.

 

IL BAMBINO DALLA TESTA TONDA – Dopo aver spento 60 candeline, Charlie Brown “soffre ancora della claustrofobia del mondo” e continua ad essere il perdente della situazione, nella metafora esistenziale della partita di Baseball, con Lucy che gli toglie la palla e lo fa cadere. La solitudine c’è? Sì, ma lui non si può aggrappare alla “coperta” del suo amico Linus e così fa volare gli aquiloni. E’ innamorato perso della ragazzina dai capelli rossi e solo lei riesce a fargli battere il cuore.  C’è chi lo incoraggia come le sue fedeli amiche Piperita Patty – che lo chiama “Ciccio” – e Marcie. La sorella Sally lo pedina per farsi aiutare nei compiti mentre l’estro e la surrealtà del fedele cane Snoopy e il suo complice Woodstock lo aiutano a guardare gli aspetti più nascosti della vita.

 

DAL FUMETTO AL CARTOON – L’ultima striscia è apparsa il 13 febbraio del 2000, dopo la morte di Schulz, che non ha voluto eredi. Le migliaia nuvole parlanti dei Peanuts continuano ad essere pubblicate in tutto il mondo (in Italia sono raccolte da Baldini-Dalai editore). Infine, tra il 1969 e il 2006 sono stati realizzati una serie di cartoni animati, che hanno trasformato Charlie Brown e compagni in piccole star televisive.

indietro

Pipolo.it
Pipolo.it

One thought on “I 60 anni di Charlie Brown!

Charlie Brown, 60 candeline e non invecchi mai! « Rosario PipoloPosted on  6:16 am - Apr 26, 2010

[…] destinazione e dirigermi verso Santa Rosa, lì dove ha vissuto Charles M. Schulz, il creatore dei Peanuts. Mi fermò il terrore di affacciarmi alla finestra del suo studio e non trovarlo. Il disegnatore di […]

Leave a Comment