Internet, 20 anni di www

Internet, 20 anni di www

internet580

Saltano in primo piano anniversari legati alla televisione e radio, ma dimentichiamo che anche Internet ha finalmente una storia tutta da raccontare. Se non ce ne siamo accorti, la rete ha compiuto già venti anni. Cosa era la nostra vita prima del 1989 e cosa è cambiato attorno a noi dopo aver soffiato su queste venti candeline? Non occorre spostarsi così lontano perché la Svizzera è ad un passo da noi. A Ginevra, in una stanza del Cern (Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare), il ricercatore britannico Timothy John Berners-Lee consegna un progetto sulla gestione delle informazioni. La data da segnare sul calendario è quella del 13 marzo 1989. I dati adesso possono essere consultati e condivisi in una rete gigante attraverso “l’ipertesto”, e l’anno dopo addirittura messi in un reticolo grazie al protocollo del World Wide Web, ovvero quel “www” entrato a far parte della nostra quotidianità.

 

20 ANNI DI WWW – Il primo sito ad essere messo in rete si trova all’indirizzo http://info.cern.ch ed è appunto quello del Cern, collocato su un server nel dicembre del 1991. Ci sono voluti cinquant’anni di televisione per fare la storia, mentre uno spazio temporale poco meno della metà per far evolvere il web e catalogarlo come un territorio inesplorato e in continua evoluzione. Nel 1993 Mosaic mette in commercio il primo browser per navigare, antesignano di Mozilla Firefox e Microsoft Explorer, e il numero dei siti nel mondo raggiunge quota 700. Due anni dopo tocca agli USA, attraverso l’autorevole voce del FNC (Federal Network Council) battezzare l’ultimo neo nato dei mass media: Internet perché questo sostantivo contiene i riferimenti ad un sistema di informazione globale basato sull’Internet Protocol (IP).

 

I MOTORI DI RICERCA – A cambiare il volto di Internet ci pensano i motori di ricerca, che diventano la bussola orientarsi in una miriade di informazioni: Aliweb (1993) è in primo Search Engine in assoluto e non passerà troppo tempo affinché si affaccino concorrenti agguerriti, da Altavista (1995) a Yahoo! (1995), da Google (1998) a Windows Live Search (2005). Inoltre, si diffondono l’email e i client di posta elettronica e, dalla fine degli anni novanta, la chiocciolina “@” diventa l’alternativa alla lettera tradizionale.

 

WEB 2.0 – L’inizio del nuovo millennio si apre con una nuova evoluzione del web dove l’utente interagisce attivamente ed è messo al centro dell’universo di Internet: l’occasione sono blog, forum, social network (Facebook,Twitter), video sharing (YouTube) Lo stesso E-Commerce (il commercio elettronico) si evolve in social commerce e si impone in nuove piattaforme (EBay). Il resto è già storia e nessuno sa quali sorprese è disposta ancora a riservarci la rete, l’ultima spiaggia della “democrazia”.

 

freccia_indietro

Pipolo.it
Pipolo.it

Leave a Comment