Lady Oscar

Lady Oscar

lady-oscar“Oh, lady lady lady Oscar tutti fanno festa quando passi tu”, è il primo verso della sigla (cantata dai formidabili Cavalieri del Re) di un cartone animato che è rimasto nel cuore di tutti, o perlomeno di coloro che non hanno rinnegato gli anni ottanta: Lady Oscar (Toei Animation, 41 episodi, 1979). Trasmesso in Giappone dal 10 ottobre 1979 al 3 settembre 1980, l’acclamata serie animata porta sul piccolo schermo il personaggio più conosciuto della nipponica Riyoko Keida (1946).

 

DAL MANGA AL CARTONE – Quando nel 1972 l’ autrice pubblicava la prima puntata del suo fumetto “Versailles No Bara” (ripubblicato in Italia nel 2001), il successo fu clamoroso e inaspettato. Del resto, come non poteva essere altrimenti con un miscuglio di narrativa sentimentale e storica? Le pagine storiche che vanno dall’ascesa al trono di Francia della debole Maria Antonietta d’Austria (1755) allo scoppio della Rivoluzione Francese (1789), fanno da sfondo ad una vicenda romanzata che ha attirato i grandi e i piccini italiani, fin dalla prima puntata in onda il 1 marzo 1982 sugli schermi di Italia 1.  Oscar François Jarjayes è la figlia di un generale che decide di allevarla come un uomo, ritrovandosi senza eredi maschi. Protetta dal fedele amico André, Oscar diventa comandante delle guardie reali al Palazzo di Versailles. Agli intrighi di corte e al malcontento popolare che caratterizzano il regno di Luigi XVI, si affianca la vita di Oscar. Duelli, passioni e momenti di forte tensione che culminano con l’amore non corrisposto di madamigella Oscar per il conte di Fersen e i taciuti sentimenti di André per la sua compagna d’avventura. Quando Oscar si rende conto dei suoi errori e accetta la sua essenza femminile, condivide brevi ma intensi momenti d’amore con André. Scoppia la rivoluzione e Oscar passa dalla parte del popolo. André perde la vita durante uno scontro a fuoco mentre la nostra eroina accetta di guidare l’attacco dei parigini che li porterà alla presa della Bastiglia.

 

PASSIONI E CONFLITTI – Ritratto impeccabile di una tra le epoche più controverse della Francia, il racconto di Lady Oscar si equilibra su due figure femminili: la regina Maria Antonietta (il personaggio storico) con le sue insicurezze e le sue frustrazioni, e madamigella Oscar (il personaggio inventato) che vive l’inevitabile conflittualità tra l’essere uomo per imposizione e l’essere donna per natura. Il conflitto della nostra eroina è emblematicamente quello di una nazione e di un popolo che devono scegliere, devono fare i conti con la storia. Oscar cambierà la rotta della sua vita così come farà la Francia rivoluzionaria di Robespierre, stanca di tacere e tollerare i soprusi di un sovrano incapace. I due comprimari, il conte Hans Axel von Fersen (personaggio storico) e André Grandier (personaggio inventato), chiudono il quadrilatero narrativo, al cui interno Ryoko Keida muove con astuzia i fili della storia.

 

IL FILM – Nel 1978 Lady Oscar è stata portata mediocremente sullo schermo cinematografico dal francese Jacques Demy, che si perde in un’inutile ricercatezza scenografica. Piccola curiosità: Lady Oscar è apparsa come ospite nel 101 episodio (Grande Amore a Versailles) della serie animata “Le nuove avventure di Lupin III”. Nel frattempo, le avventure di Oscar continuano ad essere riproposte in televisione e a riscuotere successo.

 

ELENCO COMPLETO DEGLI EPISODI – 1. La grande scelta; 2. L’arrivo di Maria Antonietta; 3. Un triste presagio; 4. L’intrigo; 5. La rivincita della contessa; 6. La congiura sventata; 7. Una notte a Parigi; 8. L’incidente; 9. La morte di Luigi XV; 10. L’incoronazione; 11. Maria Antonietta regina; 12. I capricci di Maria Antonietta; 13. Le catene della povertà; 14. La contessa di Polignac; 15. La menzogna; 16. Rosalie a palazzo Jarjayes; 17. Rosalie a corte; 18. Il ritorno di Fersen; 19. Un matrimonio imposto; 20. Un amore impossibile; 21. La sosia della regina; 22. Lo scandalo della collana; 23. Il processo; 24. La fuga misteriosa; 25. Cuore di donna; 26. Il Cavaliere Nero; 27. Un rischio calcolato; 28. Un innamorato respinto; 29. Una nuova vita; 30. La sfida di Oscar; 31. La rabbia popolare; 32. Nemici del popolo; 33. Gli ultimi splendori di Versailles; 34. Robespierre; 35. Accusa di tradimento; 36. La fame a Parigi; 37. La voce della libertà; 38. Divampa la rivoluzione; 39. Addio Andrè!; 40. 14 luglio 1789; 41. La rosa di Versailles e le donne.

freccia_indietro

Pipolo.it
Pipolo.it

One thought on “Lady Oscar

Cartoonia sui profili di Facebook: vince il Giappone degli anni ’70 e ’80! « Rosario PipoloPosted on  12:10 am - Nov 22, 2010

[…] le romantiche hanno recuperato il manga sentimentale dietro i sorrisi di Candy, Georgie, Lulù, Lady Oscar; le sovversive hanno chiesto in prestito la faccia a Lamù e alle tre sorelle di Occhi di Gatto; i […]

Leave a Comment