Lubiana, angolo della Slovenia

Lubiana, angolo della Slovenia

150x150-lubianaLubiana è una culla dondolante da relax. Il brusio del mercato, il brulichio delle persone lungo le sponde del fiume, il meraviglioso belvedere che dal castello domina la città o i merletti nelle vetrine dei negozietti del centro bastano già come incipit per raccontare quest’altra capitale del nostro viaggio in Europa. La piazza Prešenov, battezzata con il nome del grande poeta sloveno, è il cuore pulsante della città e da qui partono le stradine pedonali. La capitale della Slovenia è un mix di stili: dal barocco della Cattedrale al liberty della Banca di Lubiana o dell’edificio rosso sulla Miklošiceva Ulica. Il tocco architettonico di Jože Plecnik, ideatore dei principali ponti e della Biblioteca Nazionale, lascia in giro una profonda traccia a cielo aperto così come è accaduto con Gaudì a Barcellona.

 

CULTURA ALL’ARIA APERTA – Dopo un’affacciata da Zmajski Most, il ponte dei draghi, basta salire al Castello per godersi uno splendido panorama della città (per raggiungerlo c’è sia un sentiero da percorrere a piedi, sia la funicolare). Vale la pena dedicare mezza giornata alla visita del Mestini Musej (museo della storia di Lubiana) sulla Gosposka ulica 15, la Narodna galerija (www.ng-slo.si) e la Moderna galerija Ljubljane (www.mg-lj.si). Per concludere, in una splendida giornata di sole, è perfetta una passeggiata nel parco Tivoli, polmone verde della città.

 

SHOPPING – La Cankarjeva cesta e Copova ulica sono le due strade con i brand della moda “modi e fuggi”. I merletti e prodotti di benessere a base di sale marino dell’Adriatico li trovate a Mestni Trg, mentre gli appassionati di musica possono consolarsi alla ricerca di vinili della Ex Jugoslavia da Spin Vinyl al numero 13 di Gallusovo Nabrežje(www.spinviny.si). Il mercato della frutta è in Vodnikov Trg e Pogacarjev Trg, mentre da non perdere è l’Art Market (www.artmarket.si): il sabato sulla Adamic Lundrovo nabrežje e la domenica mattina in Cankarjevo nabrežje.

 

NIGHTLIFE E EVENTI – La vita serale si anima sul lungo fiume Cankarjevo nabrežje: un arcipelago di locali pittoreschi, alcuni dei quali offrono musica dal vivo, sono la location ideale per chiacchierare, sorseggiare una Cockta (la cola slovena), le birre Laško e Union, oppure fare uno spuntino veloce. La gioventù slovena predilige gli spazi all’aperto del Parco Tivoli o quelli off ed autogestiti vicino la stazione centrale in Metelkova.

 

DOVE ALLOGGIARE – Chi vuole trovare un pizzico di storia della ex Jugoslavia può scegliere originalità e vivacità: l’Hostel Celica (www.souhostel.si) è all’interno di un edificio di fine ottocento, utilizzato come prigione fino ad una quindicina di anni fa. Ogni camera-cella (20/27 euro) è diversa dall’altra ed stata arredata e progettata da designer locali. Un piccolo capolavoro di arte contemporanea! Chi preferisce la formula hotel nel cuore della città, può alloggiare al City Hotel (www.cityhotel.si), attento al design con un stile molto giovanile (la hall è piena di pelouche). Le camere sono confortevoli e l’albergo è dotato di diversi servizi (Internet free).

 

COME ARRIVARE – Il modo più economico per raggiungere Lubiana è in auto (calcolate il percorso su www.mappy.it) o in treno. Trenitalia propone l’offerta Smart con biglietto Venezia-Lubiana A/R a 30 euro (www.trenitalia.it). I treni partono da Venezia ogni sera ed hanno coincidenza da Milano con l’Eurostar delle 18.55.

freccia_indietro

Pipolo.it
Pipolo.it

Leave a Comment