Mazinga

Mazinga

mazinga-zNel panorama del fumetto e dell’animazione giapponese, i robot giganti fanno la loro comparsa nei primi anni sessanta (Atom). La rivoluzione copernicana è però opera di Go Nagai (il vero nome è Kiyhoshi Nagai), classe 1945, l’autore di due robottoni indimenticabili: Mazinga Z e il Grande Mazinga. Nagai affronta per la prima volta il rapporto complesso tra l’uomo e la macchina e il riconoscimento di una coscienza umana all’interno della stessa macchina. I quattro automi, creati nel corso degli anni settanta, sono controllati dalle menti umane. Il pilota entra nel suo robot, ne diventa il prolungamento e fornisce una vera e propria anima alla gelida macchina. Una simbiosi che stravolge l’assetto dei rapporti interpersonali nella narrazione e triplica l’immedesimazione dello spettatore nell’eroe. I robot di Nagai hanno una forma geometrica ben definita e sono dotati di armi tecnologiche avanzate.

 

MAZINGA – Dal 3 dicembre 1972 al 1 settembre 1974 approda sugli schermi televisivi giapponesi Mazinga Z (92 episodi, Toei Animation), tratto dall’omonimo fumetto pubblicato dalla rivista Shonen Jump. Per impedire al suo ex collega dottor Hell di conquistare la terra, il dottor Kabuto costruisce un robot gigante che lascia in eredità al nipote Rio. Il giovane controlla Mazinga Z attraverso l’Hover Pilder, un piccolo mezzo volante e inizia a difendere la terra dai molteplici nemici che si susseguiranno. Nagai è abilissimo nel creare situazioni estremamente drammatiche e suddividere l’umanità in due grandi categorie. Da una parte ci sono i difensori della verità, che mettono la tecnologia a servizio dell’umanità, dall’altra i malvagi che sono disposti a qualsiasi cosa pur di impadronirsi del mondo. Elaborando i tratti un po’ rozzi di Mazinga Z, nel 1974 arriva il Grande Mazinga (56 episodi, Toei Animation), i cui episodi vengono trasmessi in Giappone dall’8 settembre 1974 al 28 settembre 1975. Il nuovo Mazinga, viene pilotato dal giovane Tetsuya, allevato dal professor Kabuto (il padre di Rio in Mazinga Z), che dovrà vedersela contro una vecchia razza sotterranea. Tra gli altri personaggi si segnalano il robot femminile Venus, pilotato da Jun Hono, e il goffo Boss Robot.

 

ELENCO DEGLI EPISODI – 1. Nascita di un robot prodigioso; 2. Fermate l’esercito di Ashura; 3. Operazione distruzione Mazinga; 4. Attacco su due fronti; 5. Le tattiche del barone Ashura; 6. La grande statua di Abdora; 7. Deimos F-3, robot scomponibile; 8. Dyan dal braccio d’acciaio; 9. Il grande cannone Galeno; 10. Il tradimento di Vicong; 11. Una gara di pupazzi di neve; 12. Attacco con l’alta marea; 13. Glossam, il terrore dei mare; 14. Il tornado misterioso; 15. Il mostro volante; 16. L’ultimatum di Ashura; 17. Una prova di coraggio; 18. Duello nella città fantasma; 19. La fortezza subacquea Salus; 20. I capricci di Yuri; 21. L’attacco del robot supersonico; 22. La cattura di Afrodite-A; 23. I tre fratelli Aeros; 24. Ryo contro Ashura: faccia a faccia; 25. Una vittoria in extremis; 26. I ladri di diamanti; 27. I tre mostri volanti; 28. Cerberus J-3, il robot a tre teste; 29. Attacco aereo; 30. Battaglia nel cielo; 31. Gli specchi abbaglianti di Desma A-1; 32. Il mostro dei cinque laghi; 33. Sabotaggio!; 34. L’ultima occasione di Ashura; 35. La fortezza volante del conte Blocken; 36. La vendetta del conte Blocken; 37. Bombardamento a tappeto; 38. Bandiera bianca; 39. L’elmetto a energia solare; 40. Decimo anniversario; 41. Il bambino abbandonato; 42. Ashura e Blocken: rivali; 43. Il robot di Boss; 44. La rivolta del robot impazzito; 45. La caduta del Jet-Scrander; 46. Una taglia su Ryo; 47. Le conseguenze di un litigio; 48. La doppia trasformazione di Fayzer V-1; 49. Un super-pugno a razzo; 50. Sulle nevi del Fuji; 51. Il furto della Superlega Z! (gli episodi dal 52 al 92 non sono mai stati trasmessi in Italia).

 

EPISODI DI IL GRANDE MAZINGA – 1. L’eroe dei cieli; 2. Garaliya, l’assassino delle tenebre; 3. L’indomita Venus; 4. Assalto alla Fortezza delle Scienze; 5. L’attacco dei mostri guerrieri; 6. Tetsuya va all’inferno; 7. Il bugiardo ha paura; 8. Operazione pugno atomico; 9. Jun combatte per l’umanità; 10. Attenzione, l’onore è in arrivo; 11. Shiro impara la lezione; 12. Bisogna colpisce duro; 13. Il Grande Signore contro Kenzo; 14. Salvate la Fortezza delle Scienze!, 15. L’inferno dei ramarri; 16. Sorgi, principe di Mikene; 17. Tetsuya esce dalle tenebre; 18. La trappola nera; 19. Giovane sangue sulla neve; 20. Disperata resistenza; 21. L’indignato Imperatore delle Tenebre 22. La morte di Gorgon; 23. La marchesa Yanus, discutibile comandante; 24. La grande scommessa; 25. Atterraggio sulla base avanzata; 26. Il segreto del dottor Kabuto; 27. Il contrattacco di Whrath; 28. L’attacco di Yanus; 29. L’arma segreta; 30. Il Generale Nero assapora la vittoria; 31. La fine del Generale Nero; 32. Il mistero della mente di Mazinger; 33. Le gambe del grande Mazinger; 34. Ora o mai più; 35. Cattloo Corp; 36. Resurrezione d’amore; 37. Assassino alle tre del mattino; 38. Trattieni le lacrime, Tetsuya!; 39. La fine di Mikeros; 40. La fiammeggiante croce della morte; 41. L’invincibile demone; 42. La profonda fossa marina; 43. La fortezza delle scienze; 44. L’ultimo contrattacco, 45. Il Grande Mazinger perde la testa; 46. Coraggio oltre la morte; 47. Il potente super-razzo; 48. Operazione attacco speciale; 49. Non c’è riposo per gli eroi; 50. Il sole dietro le lacrime; 51. Il ritorno di Mazinger; 52. Morire giovani; 53. Tetsuya e Koji all’attacco; 54. L’invincibile doppio attacco; 55. Tetsuya e Koji all’inferno; 56. La campana della pace suona per gli eroi.

freccia_indietro

Pipolo.it
Pipolo.it

One thought on “Mazinga

Cartoonia sui profili di Facebook: vince il Giappone degli anni ’70 e ’80! « Rosario PipoloPosted on  12:10 am - Nov 22, 2010

[…] anni ’70 e ’80. I Robottiani hanno scelto i volti d’acciaio del rivoluzionario Nagai – Mazinga, Jeeg e Goldrake in pole position – le romantiche hanno recuperato il manga sentimentale […]

Leave a Comment