Superman

Superman

150x150-supermanErano altri tempi in America: c’era un presidente carismatico che si chiamava Roosevelt, c’era un programma politico ed economico che si chiamava New Deal e le minacce erano diverse da quelle di oggi. Tuttavia, alla vigilia del Secondo Conflitto Mondiale, gli Stati Uniti si sentivano già una super potenza e così nel 1933 questo atteggiamento assunse il volto del primo super eroe della storia dei fumetti: Superman. Nato dalla fantasia di Jerry Siegel e disegnato dalla matita di Joe Shuster, fa la sua prima apparizione soltanto nel 1938 nel primo numero dell’albo “Action Comics” (della Detective Comis). Tuttavia, il successo tarda ad arrivare in quanto non siamo più di fronte a paesaggi esotici ma ad un superuomo dai poteri eccezionali, cittadino di una metropoli e protagonista di una serie di avventure che mischiano abilmente fantascienza, guerra e giallo.

 

CLARK KENT – Sopravvissuto alla distruzione del pianeta Krypton, un bambino da inspiegabili poteri arriva sulla Terra e viene adottato da una giovane coppia. Il piccolo Clark Kent, nella vita quotidiana giornalista occhialuto ed imbranato, crescerà e all’insaputa di tutti metterà a disposizione i suoi poteri eccezionali per salvare il mondo. Per guadagnarsi da vivere, il giovane Kent lavora al Daily Planet diretto da Perry White, che tenta di farlo diventare un bravo cronista d’assalto. Affascinata da Superman è Lois Lane, la collega amata da Clark, che cerca in tutti i modi di scoprire la vera identità dell’Uomo d’acciaio. L’alter ego di Clark si chiama Superman, ha una S sul petto, indossa un mantello rosso e una calzamaglia celeste, e sorvola la sua Metropolis per salvarla dalle minacce quotidiane. Il suo nemico numero uno è Lex Luthor, uno scienziato pazzo che vuole conquistare a qualsiasi prezzo il mondo e distruggere il nostro supereroe con il supporto di macchine fantastiche e marchingegni strabilianti. Infatti, l’unico modo per indebolire Superman è avvicinarlo a la Kryptonite, un minerale proveniente dai frammenti del suo stesso pianeta d’origine, che ha differenti proprietà sulla base della sua colorazione: quella verde è letale e quella rossa gli può far perdere la memoria.

 

DA NEMBO KID A THE MAN OF STEEL – Superman arriva in Italia nel settembre del 1939 nel settimanale Audace e a partire dal 1954, compare con una certa regolarità sugli “Albi del Falco” della Mondadori con il nome di Nembo Kid (Ragazzo nuvola). pertanto gli fu cancellata la famosa S dal petto. In queste pubblicazioni, la Mondadori fece realizzare alcune storie anche da sceneggiatori italiani. La formula del successo di Superman, che conquista ancora il pubblico del terzo millennio, è il genere di fantascienza, sano stimolante per la nostra immaginazione. Il mito del Super Uomo, elaborato da Nietche, si sposa in queste storie a fumetto con quello del mondo alieno, dove domina la penetrazione del “mistero” di ciò che si trova al di là dei confini terrestri. L’evoluzione del personaggio si affianca spesso alla storia degli Usa. Non è un caso che, negli anni ottanta in piena epoca reaganiana, Superman acquisti superpoteri illimitati e ritrovi uno splendido restyling grafico grazie al nuovo impatto visivo del fumettista John Byrne. Nella sua mini serie “Man of Steel”, Byrne apporta delle modifiche rispetto alla serie originale a fumetti: la mancata morte dei Kent o l’ossessione da miliardario di Lex Luthor. Tra gli altri passaggi biografici importanti vanno ricordati la Morte di Superman del 1992 e il matrimonio con Lois Lane.

 

SUPERMAN E IL CINEMA – Il supereroe, creato dalla premia ditta Siegel-Shuster, è stato anche un successo al Cinema. A parte il recente Superman Returns di Bryan Singer (USA 2006), zeppo di citazioni bibliche e con il supereroe alle prese con la sua eredità (un figlio illegittimo con nuovi superpoteri), il suo volto è legato a quello del compianto Christopher Reeve che lo ha interpretato in quattro pellicole: Superman di Richard Donner (USA, 1978), Superman II di Richard Lester (USA, 1980), Superman III di Richard Lester (GB, 1983), e Superman IV di Sidney J. Furie (USA, 1987). La pubblicità lo ha scelto come testimonial della campagna Got Milk e, in Italia, per la Pubblicità progresso a favore del volontariato. Infine, la televisione gli ha reso omaggio con le serie tv Le nuove avventure di Superman (1993-1997) e Smallville (2001).

freccia_indietro

Pipolo.it
Pipolo.it

Leave a Comment