Zurigo, in giro per la Svizzera

Zurigo, in giro per la Svizzera

150x150-zurigoIl nostro giro a Zurigo inizia dalla Stazione Centrale, punto polifunzionale, dove all’esterno domina la statua di Escher. Puntata all’Osservatorio (funzionante quando il cielo è totalmente libero), stupore dinanzi alle vetrate di Chagall nella chiesa tardo-gotica di Fraumunster, regolazione delle vostre lancette sull’orologio della chiesa di San Pietro (con la puntualità non si scherza!), scatto della foto-cartolina dal Lindenhof con le torri della Cattedrale protestante, ripassi di storia nel Museo Nazionale Svizzero (www.musee-suisse.ch/), all’interno del castello di Prangins. Acqua fresca a tutte le ore dalle 1200 fontane della città, senza problemi di siccità. Infine, dedicate mezza giornata allo Zoo (www.zoo.ch/) con più di trecento specie di animali. Dallo shop del giardino zoologico portate via come souvenir il simpatico pappagallo Globi, da 75 anni mascotte dei bambini della Svizzera tedesca.

 

SHOPPING E DIVERTIMENTO – Luccicano le vetrine sulla Bahnhofstrasse, perfette anche per chi vuole dedicarsi agli acquisti senza svuotare troppo il portafoglio. Negozietti pittoreschi tra Munster Gasse e Market Gasse, e mercatino delle pulci per gli affaroni la domenica mattina a Bellevue. Golosità di cioccolato da Sprungli (www.confiserie-spruengli.ch/), cappuccini bollenti al Rathaus Café (www.rathauscafe.ch/), nightlife alternativa all’Abart (www.abart.ch/), club da star al Kaufleuten (www.kaufleuten.com/), jazz d’autore nell’ex cantiere navale del Moods (www.moods.ch/).

 

VECCHI SAPORI – Il vecchio arsenale di Gassen è l’attuale location del Zeughauskeller (www.zeughauskeller.ch/), un ristorante di cucina tipica dal 1926 con lo stesso arredamento. Tra le specialità più di dieci tipi di salsicce (locali e nazionali), tra cui la curiosa “salsiccia a metro”; “la spada del Sindaco”, ovvero carne di vitello arrotolata su una vera spada e qui arrostita; il rosti (una frittella di patate) e come dessert il vocherin glacè (meringa con gelato alla vaniglia, panna e lampone).

 

GOURMET DESIGN – Location romantica ed elegante, con splendida vista sul lago di Zurigo, è l’R21 (www.zuerichberg.ch/): cucina mediterranea, arricchita da menu speciali con prodotti di stagione come il pollo con salsa di lampone e selezionate carni di manzo; dessert tra sfoglie di mele con gelato alla vaniglia o soufflé al cioccolato con gelato al whisky: “Curiamo al massimo la selezione delle nostre materie prime”, ribadisce l’elegante direttore Roger Nuenscwander. Charme e riservatezza fra i tavoli del Zunfthaus zur Waag (www.zunfthaus-zur-waag.ch/), orchestrati da Sepp Wimmer, che ci tiene a dare ai suoi ospiti “piccole emozioni”. Ritrovo perfetto anche per un calice di vino del lago di Zurigo da sorseggiare con due nuvole di mousse al cioccolato o un cestino di crema al caramello, con la sorpresa di incontrare vedette come Barbra Streisand o Tina Turner.

 

DOVE ALLOGGIARE – Oltre agli ostelli della gioventù (www.hostelbookers.com/), Zurigo offre un’infinità di soluzioni per gusto e tasche. Chi preferisce accostare l’identità locale con il design può scegliere uno dei Sorell Hotels. L’Hotel Seefeld (www.hotelseefeld.ch/), diretto dall’italo-svizzero Marco Grossi, è un tre stelle superiore a dieci minuti di tram dalla stazione (doppie da 130 Euro). 64 camere rivisitate da diversi designer munite di ogni comfort, staff sempre cordiale e disponibile e un bistrot per brunch o lunch veloci. Fuori dal centro e con splendida vista lago c’è il quattro stelle Zurichberg (www.zuerichberg.ch/), diretto dallo svizzero-francese Roger Nuenscwander. Questo piccolo gioiello del design svizzero ha un’ala che si ispira al Guggenheim di New York (doppie da 150 Euro).

 

COME ARRIVARE E COME MUOVERSI – Il modo più economico per raggiungere Zurigo è in treno, con le offerte Smart (38 euro e 58 euro a/r su treni Cisalpino) di Trenitalia (www.trenitalia.com/). Munitevi della Zurichcard (20 euro circa per 72 ore) con accesso gratuito a tutti i mezzi pubblici, in vendita presso l’Ufficio del Turismo. Per personalizzare il vostro soggiorno o organizzare gite fuoriporta, affidatevi ad Illico Travel (www.illico-travel.ch/), il tour operator svizzero dalle proposte allettanti e curiose.

 

freccia_indietro

Pipolo.it
Pipolo.it

Leave a Comment